Butyrose per mal di pancia

Con Butyrose capsule rimetti in riga l’intestino e la colite

Fitte alla pancia e dolori addominali sono spesso i sintomi di una infiammazione intestinale che altera la flora intestinale. Bifidobatteri e Lattobacilli sono i principali microorganismi che popolano l’intestino, un esercito di microbatteri che forma la famosa flora intestinale. Fondamentalmente questi sono batteri buoni che sono preziosi per il benessere dell’organismo e che quindi devono convivere in un corretto equilibrio con i batteri “cattivi” altrimenti, nel caso di alterazioni, non sono più in grado di impedire l’insorgenza di allergie, infezioni e di abbassare le difese naturali del sistema immunitario. Curare l’alimentazione, arricchendola di verdura e di frutta e bere tanta acqua sono ottime abitudini per mantenere questo delicato equilibrio così come integrare la dieta con il supporto di alimenti specifici. In tal senso è ottimo Butyrose, preparato che favorisce proprio il riequilibrio della flora intestinale, stimolando la creazione di un ambiente idoneo alla proliferazione dei batteri buoni.

Colon irritabile, disturbo senza sesso e senza età

La colite è uno dei disturbi più diffusi tra adulti e bambini di ogni età, secondo le stime ne soffre circa il 20 per cento della popolazione. Le donne, soprattutto quelle con meno di 40 anni, sono le più vulnerabili ai sintomi della colite, nota anche come colon irritabile, che si manifestano con dolori fastidiosi alla pancia, come se tirasse l’addome, e la conseguente irregolarità intestinale. Molte volte, dietro a questo insopportabile disturbo si nasconde un problema di alimentazione disordinata, di stress eccessivo o di intolleranze nei confronti di nutrienti come il lattosio e il glutine. I sintomi più frequenti per cui si può riconoscere il problema del colon irritabile generalmente sono:
• Meteorismo e flatulenza
• Gonfiore addominale e crampi
• Diarreo o stipsi o entrambe alternate
• Nausea e tensione all’addome

Un aiuto con la dieta e un aiuto con Butyrose
Per combattere il colon irritabile è importante intervenire innanzitutto sull’alimentazione, andando a ripristinare la flora batterica che se non era già alterata in origine lo è sicuramente a seguito della colite, ecco allora che intervenire con una dieta a base di cibi sani, poco elaborati e raffinati, ricchi di fibre e di vitamine è il primo passo da fare. Per stare subito meglio e aiutare l’intestino a riprendersi e a combattere la flora batterica intestinale cattiva, formata da lieviti nocivi come la famosa candida, conviene agire subito e assumere Butyrose. Basta prendere le compresse di Butyrose a ogni pasto principale della giornata, volendo si possono sciogliere in acqua naturale, per dare all’intestino quelle sostanze che rendono l’ambiente intestinale adatto alla moltiplicazione dei batteri buoni. Oltretutto, l’altro vantaggio di usare questo prodotto è che non contiene glutine, lieviti, lattosio, conservanti, zuccheri o coloranti per cui è adatto anche a chi è celiaco o soffre di diabete.

Bevande sì e cibi no

Per placare quella fastidiose sensazione di gonfiore addominale e attenuare l’infiammazione del colon, può servire anche idratarsi spesso preparando anche delle tisane dalle proprietà digestive e anti-gonfiore, come quelle a base di malva e di finocchio. Per aiutare l’intestino a stare meglio è importante poi eliminare o ridurre dalla dieta certi alimenti “irritanti” come la pasta raffinata. Nello specifico ecco gli alimenti da tenere sotto controllo se si soffre di colon irritabile e di colite:
• moderare il consumo di alcolici e eliminare le bevande dolcificate
• eliminare i prodotti con il glutammato: dal dado al cibo cinese
• consumare la frutta fresca al mattino a colazione e come spuntino, ma sempre lontano dai pasti
• consumare i carboidrati nella prima parte della giornata, mai dopo le 16
• ridurre drasticamente il consumo di latticini e prodotti caseari
• eliminare i prodotti da forno raffinati, pasta, pane, dolci, snack.