La migliore casa di riposo a Roma

Qual è la giornata tipo in una casa di riposo Roma? Al mattino gli ospiti vengono invitati ad alzarsi in un intervallo di tempo piuttosto ampio e flessibile, che varia a seconda delle loro esigenze e della disponibilità del personale ASA e OSS, oltre che in funzione delle condizioni cliniche di ogni soggetto. Nel corso dell’alzata vengono messe in pratica le eventuali cure infermieristiche del caso e si procede all’igiene. Dopodiché è il momento della colazione, che viene servita in camera per gli ospiti allettati o in sala da pranzo per tutti gli altri.

Quindi è la volta delle attività: ogni casa di riposo Roma deve essere in grado di garantire un ambiente piacevole sotto tutti i punti di vista, all’insegna della familiarità e con servizi professionali. L’ideale sarebbe che gli ospiti fossero messi nelle condizioni di ricreare, nella struttura, il proprio domicilio: ecco perché è consigliabile che le camere possano essere personalizzate, ovviamente tenendo conto degli spazi a disposizione, non solo con foto e quadri, ma anche con complementi di arredo e mobili. Il benessere degli ospiti viene garantito, poi, dall’esecuzione di un gran numero di attività che sono finalizzate non solo all’intrattenimento, ma anche a favorire la socializzazione.

Si spazia dalla musicoterapia alla classica animazione, senza rinunciare – quando è possibile – alla pet therapy. Con queste soluzioni si ha l’opportunità di mettere a proprio agio gli ospiti e di fare in modo che si sentano come in famiglia. Ovviamente è essenziale che le attività non siano lasciate all’improvvisazione ma vengano condotte e gestite da uno staff esperto, capace di dare vita a un clima di amicizia e di cooperazione. Tra relax e momenti di ricreazione, poi, ogni ospite può pensare al proprio benessere, magari con l’aiuto del parrucchiere o dei volontari che mettono a disposizione il proprio tempo e il proprio cuore.

Una delle migliori case di riposo a Roma è sicuramente casadiriposolemolette.it